Resetta la password

Your search results
06/03/2018

Gli eventi imperdibili di Marzo a Milano

WHAT’S UP IN MILAN – Gli eventi imperdibili di Marzo

Marzo pazzerello. Niente di più vero quest’anno!
Nonostante questi primi giorni caratterizzati dal freddo Burian, a Marzo i fiori sbocciano, le giornate si allungano, le temperature aumentano e il  profumo di primavera accompagna le belle giornate di sole.

Non dimentichiamoci che Marzo – oltre a essere un mese di grandi cambiamenti climatici – è il mese che celebra anche un grande cambiamento nella nostra società. Infatti, dal 1921, l’8 marzo è globalmente riconosciuto come la Giornata internazionale della donna e noi vogliamo celebrarla con voi proponendo la figura di una donna carismatica: Frida Kahlo.
Dal 1 febbraio al 3 giugno il MUDEC ospita l’imperdibile mostra della pittrice messicana divenuta simbolo di femminismo, indipendenza e determinazione.

Marzo è anche un mese di eventi, a partire dalla fiera internazionale d’arte dedicata alla fotografia e all’immagine in movimento, il MIA Photo Fair, che avrà luogo al The Mall dal 9 al 12 Marzo. Contemporaneamente, a Rho Fiera si svolgerà Cartoomics, il più grande evento del Nord Italia dedicato al mondo del fumetto, del gioco e dell’entertainment organizzato da Upmarket.

A seguire, al 15 al 18 Marzo, Milano ospiterà la Digital Week dedicata a tutte le nuove realtà digitali che stanno cambiando sempre di più il mondo del lavoro, la formazione e la nostra quotidianità.

Poiché stiamo parlando di un mese di grandi cambiamenti, se siete stanchi di andare a mangiare sempre nei soliti posti a Milano, l’app Zomato è una soluzione veloce per trovare nuovi ristoranti e
locali a Milano. Divisa per sezioni, potrete trovare la categoria che fa per voi. Ad esempio, nella categoria “A lume di candela” potrete trovare il posto giusto per fare breccia nel cuore della persona desiderata.

Supponiamo, per esempio, che non vogliate essere scontati e convenzionali, non rimarrete allora di certo indifferenti a una delle nuove proposte di Zomato: 28 Posti.
Stiamo parlando di un bistrot di cucina contemporanea, i cui lavori edili sono stati eseguiti dai detenuti dell’Istituto Penitenziario di Bollate, che hanno potuto beneficiare dell’Art.21 prendendo parte al cantiere.
Sarete inoltre sorpresi di scoprire che molti degli oggetti utilizzati in sala e in cucina sono autoproduzioni provenienti dalla baraccopoli di Mathare e dal laboratorio del ferro di Jua Kali, a Nairobi.
L’interesse aumenterà quando, entrando nel locale, potrete ammirare i progetti fotografici Nomadic Sellers e Statale 106 di Filippo Romano e, in vetrina, le immagini dei progetti fotografici In Case of Loss e Sapologie di Francesco Giusti.
Le peculiarità di questo posto non sono finite, anche le lampade hanno una storia particolare. Le lampade del ristorante Pet Lamp sono realizzate da Alvaro Catalan De Ozon con un gruppo di emigrati a Bogotà all’interno di un progetto di cooperazione sociale.
Last but not least, il cibo, come il locale, non poteva non distinguersi in quanto a originalità: lo chef Marco Ambrosino propone infatti una cucina contemporanea che utilizza solo prodotti di stagione, orientata verso valori etici, attenta alla qualità degli alimenti, al rispetto dell’ambiente e all’equità dei processi di produzione.

28 posti

Enjoy March, enjoy Getmihome.

Lo sapevi? hai un appartamento libero e vorresti renderlo disponibile per locazioni di breve, media o lunga durata, pubblica un annuncio gratuito ora!

GetMiHome.it garantisce inquilini selezionati con pagamenti precisi e anticipati, scopri come.

Articolo a cura di Greta Pirola

Categoria: eventi, GetMiHome.it