Resetta la password

Your search results
05/01/2018

Gli eventi imperdibili di Gennaio a Milano

Milano è indiscutibilmente la città della moda, ma non le si può negare di essere anche una delle città più propositive in Italia. Se pensate che dopo le vacanze di Natale non ci sarà più nulla da fare e temete di cadere nella solita routine, potete stare tranquilli: Milano sa sempre come intrattenervi!

Per gli amanti dell’arte e delle mostre, Milano continua a riproporre fino al 28 gennaio la mostra del Caravaggio al Palazzo Reale. Di medesima scadenza è la mostra “Chagall. Sogno di una notte d’estate”, presso il Museo della Permanente.
Palazzo Reale celebra inoltre l’estro di ToulouseLautrec con un’altra mostra al suo interno, la quale si protrarrà fino al 18 febbraio.

 

Se le mostre d’arte non vi soddisfano e preferite immergervi in un altro tipo di cultura, non potete perdervi la magia della visita notturna alla Cripta di San Sepolcro, l’unico museo di Milano aperto dalle 17 alle 22 e illuminato da lanterne. All’Hangar Bicocca, fino al 14 gennaio, la collettiva e l’arte si fondono e invitano il pubblico a ribaltare le regole dei musei tradizionali: toccare le opere, usarle, modificarle, consumarle, indossarle e persino prenderle gratuitamente, ma alla sola condizione di lasciare in cambio cimeli personali. Proprio per queste sue peculiarità, Take Me (I’m Yours) è un’esposizione in continua evoluzione, continuamente modificata dai visitatori che di volta in volta la svuotano fisicamente o la arricchiscono prendendo parte a delle performance.
È inoltre possibile prendersi una pausa dal pianeta Terra andando a visitare la “NASA a Human Adventure”, ospitata allo Spazio Ventura. In occasione di questa mostra, razzi, shuttle, rover spaziali e simulatori di gravità raccontano l’avventura di conquista e scoperta dello spazio. Si tratta di un vero e proprio percorso didattico, scientifico ed immersivo, che parte dai primi lanci spaziali per arrivare alla contemporaneità. Particolarità di questa mostra è che il pubblico ha la possibilità di accedere all’esposizione attraverso la stessa passerella che gli astronauti della NASA percorrono prima di salire a bordo degli shuttle.

Siete invece degli eterni Peter Pan? City Booming Milano è allora l’esposizione che fa per voi! Una città interamente costruita in mattoncini Lego, visitabile a Palazzo Giureconsulti, in piazza Mercanti, fino al 14 gennaio 2018. Questa metropoli di Lego è realizzata nei minimi dettagli e popolata da 6000 mini figure, tra cui supereroi come Batman, Wonder Woman, Hulk, celebrità quali Sean Connery e Harrison Ford (nelle vesti di Indiana Jones) e personaggi dei cartoni animati come i Simpsons e i personaggi de La Sirenetta.

“Un’esperienza unica nel suo genere, che riunisce il lato ludico a quello artistico rivolgendosi non solo ai più piccoli ma anche agli appassionati, ai curiosi e a tutti coloro che amano ampliare i loro orizzonti: la presenza di video e immagini dell’interno delle costruzioni permette infatti al pubblico di avere una percezione reale e tecnica di quanto è nascosto dietro ogni singola riproduzione. Si possono ammirare i sistemi di automazione e illuminazione, gru, elevatori e i meccanismi che fanno funzionare, per esempio, il treno o la coloratissima ruota panoramica all’interno di un Luna Park.”

Gli organizzatori di City Booming Milano

 

Pensate di esservi appesantiti troppo dopo le feste e avete bisogno di un po’ di dinamicità?
Milano adibisce delle piste di pattinaggio apposta per voi! Dopo il successo del 2016, fino al 25 febbraio piazza Gae Aulenti torna ad avere la propria pista di pattinaggio con Gae Aulenti On Ice, aperta dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 24. Meno scontata, invece, è la pista galleggiante dei Bagni Misteriosi, aperta fino al 28 gennaio. La pista di pattinaggio è circondata d’acqua – ricavata nello spazio che in estate è occupato dalla piscina olimpionica – e offre la possibilità di pattinare
ascoltando la musica.


Per tutti gli amanti della buona musica e della storia, fino al 4 aprile alla Fabbrica del Vapore è possibile visitare Revolution. Records and Rebels 1966 – 1970, dai Beatles a Woodstock, la mostra che racconta la rivoluzione culturale a partire dai suoi protagonisti e dalle loro storie. I visitatori possono immergersi nell’atmosfera di quel periodo di rivoluzione e, alla fine del percorso, rivivere il leggendario Festival di Woodstock del 1969 in una sala immersiva con cuscini e maxi schermo.

Lo sapevi? hai un appartamento libero e vorresti renderlo disponibile per locazioni di breve, media o lunga durata, pubblica un annuncio gratuito ora!
GetMiHome.it garantisce inquilini selezionati con pagamenti precisi e anticipati.

Enjoy January, enjoy GetMiHome.it

Articolo a cura di Greta Pirola

Categoria: eventi